Ricetta dorayaki senza uova

//

Isabel Lopez

Il dorayaki è un dolce giapponese a base di pancake ripieno di adzuki, una crema dolce al fagiolo rosso. Tuttavia, questa ricetta prevede di evitare l’utilizzo di uova per rendere il dolce delizioso anche per coloro che evitano i prodotti di origine animale.

Ingredienti:

– 1 tazza di farina 00
– 2 cucchiaini di lievito in polvere
– 3/4 tazza di latte di soia
– 3 cucchiai di zucchero di canna
– 2 cucchiai di sciroppo d’acero
– 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
– Olio vegetale per friggere
– Adzuki (crema dolce di fagioli rossi) per farcire

Procedimento:

1. In una ciotola grande, mescolare la farina, il lievito in polvere e lo zucchero di canna.
2. Aggiungere il latte di soia, lo sciroppo d’acero e l’estratto di vaniglia. Mescolare bene fino ad ottenere un impasto cremoso e omogeneo.
3. Coprire e lasciare riposare in frigorifero per circa 30 minuti.
4. Scaldare l’olio in una padella antiaderente a fuoco medio-basso.
5. Prelevare circa due cucchiai di impasto e versarli in padella, formando dei dischetti. Cuocere per circa un minuto o finché non si forma una crosticina dorata sulla superficie, poi girare e cuocere l’altro lato.
6. Ripetere il processo fino ad esaurimento dell’impasto.
7. Far raffreddare i pancake per qualche minuto, poi farcirli con l’adzuki.
8. Servire i dorayaki senza uova ai propri ospiti e gustare!

Buon appetito!

Ricetta dorayaki senza uova.

Il dorayaki è un delizioso dolce giapponese composto da due pancake morbidi e soffici ripieni di crema di fagioli rossi o di altri gusti. Questa versione della ricetta prevede l’assenza di uova nella preparazione dell’impasto, ma il risultato finale è comunque soffice e goloso.

Per realizzare questa ricetta, avrai bisogno di farina, zucchero, latte, acqua, bicarbonato di sodio e un pizzico di sale. Una volta impastati tutti gli ingredienti, potrai cuocere i pancake in una padella antiaderente fino a quando non saranno dorati e morbidi. Il ripieno può essere preparato con crema di fagioli rossi, marmellata o Nutella, a seconda dei tuoi gusti preferiti.

Il dorayaki senza uova è perfetto per chi segue una dieta vegana o per chi vuole provare una variante leggermente diversa dal dorayaki tradizionale. Provalo e lasciati conquistare dal suo sapore unico!

Mischen Sie 2 Eier mit Kaffee! Sie werden überrascht sein!In 10 Minuten!Dessert ohne Ofen und Mehl

RECETA DE DORAYAKI | PANQUEQUE JAPONÉS |RECETA FÁCIL Y RÁPIDA

Quali sono gli ingredienti alternativi che posso utilizzare per preparare dei dorayaki senza uova?

Per preparare dei dorayaki senza uova, puoi utilizzare i seguenti ingredienti alternativi:
– 1 banana matura schiacciata al posto di 1 uovo
– 1/4 di tazza di yogurt greco al posto di 1 uovo
– 1 cucchiaio di aceto di mele o succo di limone mescolato con 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio al posto di 1 uovo

Ecco la ricetta dei dorayaki vegan:

Ingredienti:
– 1 tazza di farina per pancake
– 3/4 tazza di latte di mandorla
– 1 cucchiaio di zucchero di canna
– 1 cucchiaino di lievito in polvere
– 1 banana matura schiacciata

Istruzioni:
1. In una ciotola, mescola insieme la farina, il lievito in polvere e lo zucchero.
2. Aggiungi il latte di mandorla e la banana schiacciata alla miscela di farina. Mescola bene fino a quando non si forma un impasto omogeneo.
3. Scalda una padella antiaderente a fuoco medio-alto. Versa circa 1/4 di tazza dell’impasto nella padella per formare un cerchio.
4. Cuoci il dorayaki per circa 2-3 minuti per lato o fino a quando non diventa dorato.
5. Ripeti fino a quando non hai finito l’impasto.

Ora che hai la ricetta dei dorayaki vegan e conosci gli ingredienti alternativi, puoi cucinare deliziosi dorayaki senza uova in qualsiasi momento!

È possibile preparare dei dorayaki senza uova mantenendo lo stesso gusto autentico della ricetta originale giapponese?

Sì, è possibile preparare dei dorayaki senza uova mantenendo lo stesso gusto autentico della ricetta originale giapponese.

Esistono diverse varianti della ricetta del dorayaki che non prevedono l’utilizzo delle uova. Al posto delle uova si possono utilizzare degli ingredienti alternativi come ad esempio il latte vegetale o lo yogurt. In questo modo, anche chi segue una dieta vegana o ha problemi di intolleranza alle uova può gustare questa deliziosa specialità giapponese senza rinunciare al suo autentico sapore.

Una possibile ricetta senza uova per preparare i dorayaki prevede l’utilizzo di farina, zucchero, lievito per dolci, latte vegetale (ad esempio di soia) e miele. Si mescolano tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e si cuoce in padella da entrambi i lati fino a quando i dorayaki saranno dorati. Si farciscono poi con la crema di fagioli rossi dolce (anko) o con la Nutella per un tocco di gusto occidentale.

In questo modo potrete godere appieno del sapore autentico del dorayaki giapponese senza dover utilizzare le uova. Buon appetito!

Come posso conservare i dorayaki senza uova e per quanto tempo restano buoni?

Per conservare i dorayaki senza uova e mantenerli freschi per più tempo, è consigliabile avvolgerli singolarmente con della pellicola trasparente e riporli in un contenitore ermetico. In questo modo saranno protetti dall’aria e dall’umidità e potranno essere conservati per circa 3-4 giorni a temperatura ambiente. Se si preferisce una conservazione più lunga, si possono anche mettere i dorayaki nel congelatore, ben sigillati nella pellicola trasparente e riposti in un sacchetto per alimenti apposito. In questo caso, saranno buoni per diversi mesi. Ricorda sempre di controllare il cibo prima di consumarlo e di scartarlo se noti eventuali cambiamenti di sapore, odore o consistenza.

Valori nutrizionali per la ricetta dei dorayaki senza uova:

Calorie: circa 110 kcal per porzione (senza contare l’olio per la cottura).

Proteine: circa 2 g per porzione.

Grassi: circa 2 g per porzione.

Carboidrati: circa 20 g per porzione.

Fibra: circa 1 g per porzione.

Zuccheri: circa 10 g per porzione.

Ricorda che i valori nutrizionali possono variare in base alla quantità e alla qualità degli ingredienti utilizzati nella ricetta.

Deja un comentario